Inno nazionale della Finlandia

Il testo dell’Inno Nazionale della Finlandia

Maamme

Oi maamme, Suomi, synnyinmaa,
soi, sana kultainen!
Ei laaksoa, ei kukkulaa,
ei vettä rantaa rakkaampaa,
kuin kotimaa tää pohjoinen,
maa kallis isien!

On maamme köyhä, siksi jää,
jos kultaa kaivannet
Sen vieras kyllä hylkäjää,
mut meille kallein maa on tää,
sen salot, saaret, manteret,
ne meist on kultaiset.

Ovatpa meille rakkahat
koskemme kuohuineen,
ikuisten honkain huminat,
täht’yömme, kesät kirkkahat,
kaikk’kuvineen ja lauluineen
mi painui sydämeen.

Täss auroin, miekoin, miettehin
isämme sotivat,
kun päivä piili pilvihin
tai loisti onnen paistehin,
täss Suomen kansan vaikeimmat
he vaivat kokivat.

Tään kansan taistelut ken voi
ne kertoella, ken?
Kun sota laaksoissamme soi,
ja halla näläntuskan toi,
ken mittasi sen hurmehen
ja kärsimykset sen?

Täss on sen veri virrannut
hyväksi meidänkin,
täss iloaan on nauttinut
ja murheitansa huokaillut
se kansa, jolle muinaisin
kuormamme pantihin.

Tääll’ olo meill on verraton
ja kaikki suotuisaa,
vaikk onni mikä tulkohon,
maa isänmaa se meillä on.
Mi maailmass on armaampaa
ja mikä kalliimpaa?

Ja tässä, täss’ on tämä maa,
sen näkee silmämme.
me kättä voimme ojentaa
ja vettä rantaa osoittaa
ja sanoa: kas tuoss’ on se,
maa armas isäimme.

Jos loistoon meitä saatettais
vaikk’ kultapilvihin,
mis itkien ei huoattais,
vaan tärkein riemun sielu sais,
ois tähän köyhään kotihin
halumme kuitenkin.

Totuuden, runon kotimaa
maa tuhatjärvinen
miss’ elämämme suojan saa,
sa muistojen, sa toivon maa,
ain ollos, onnes tyytyen,
vapaa ja iloinen.

Sun kukoistukses kuorestaan
kerrankin puhkeaa,
viel’ lempemme saa nousemaan
sun toivos, riemus loistossaan,
ja kerran, laulus synnyinmaa
korkeemman kaiun saa.

la nostra terra

Oh nostro paese, Finlandia, paese di nascita,
anelli, la parola d’oro!
Nessuna valle, nessuna collina,
niente acqua più cara alla spiaggia,
della patria del nord,
terra cari padri!

Il nostro paese è povero, quindi resta,
se scavi per l’oro
È un ospite, un rifiuto,
ma la terra più preziosa per noi è questa,
le sue isole, isole, continenti,
quelli di noi sono d’oro.

Fatti amare da noi
tocchiamo con la schiuma,
per sempre humkain huminat,
le nostre stelle, le estati sono luminose,
con tutte le sue immagini e canzoni
mi affondò nel cuore.

Ecco Auroin, spada, pensa
i nostri padri hanno combattuto
quando il giorno si nascondeva tra le nuvole
o risplendeva dello splendore della felicità
qui il più difficile dei finlandesi
hanno sperimentato il problema.

Ecco le lotte delle persone che possono
dicono a chi?
Quando la guerra si scalda nelle nostre valli,
e il gelo ha portato la fame,
che l’ha misurato all’incantatore
e la sofferenza?

Ecco il suo sangue che scorre
anche per noi
questa gioia è stata goduta
e sospirò di dolore
le persone per le quali vorrei essere antico
impegnare il nostro carico.

La sensazione che abbiamo qui non ha eguali
e tutti favorevoli,
anche se buona fortuna
paese patria che abbiamo.
Mi al mondo è più dolce
e quale è più costoso?

E qui, questa è questa terra,
è visto dai nostri occhi.
possiamo tendere la mano
e spettacoli in spiaggia d’acqua
e dire: ‘
paese Cari nostri padri.

Se fossimo portati alla gloria
anche se nelle nuvole dorate,
che non piangerebbe,
ma l’anima principale si rallegrerà,
è a questa povera casa
tuttavia, il nostro desiderio.

La patria della verità, la poesia
terra di mille laghi
manca ‘le nostre vite sono protette,
un ricordo, un paese di speranza,
ain ollos, felicità contenta,
libero e felice.

Il sole nel suo periodo di massimo splendore
scoppia una volta
eppure i nostri preferiti ci fanno risorgere
sole speranza, gioia nella sua gloria,
e una volta, il canto della nascita
si ottiene un’eco più alta.

L’Inno Nazionale della Finlandia è stato scritto da Johan Ludvig Runeberg e composto da Fredrik Pacius.

Finlandia non ha un motto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *